Quale tappetino sotto un LVT?

Sentiamo spesso parlare di LVT flottanti da posare su materassino, vediamo se e quando si possono utilizzare e quali accorgimenti è opportuno prendere.

 

E' SEMPRE NECESSARIO UTILIZZARE UN TAPPETINO?

Qui bisogna prima fare una distinzione tra LVT flottanti tradizionali e LVT a doga rigida. I primi è preferibile posarli su un supporto rigido e compatto, come un massetto, un pavimento in marmo o una resina quindi senza nessun sottopavimento. Solo nel caso sia presente un piano di posa irregolare come un vecchio pavimento con fughe, è neccesario l'utilizzo di un sottopavimento "rigido" come ISOLDRUM LVT PLUS per evitare l'effetto impronta in superficie. Nel caso il nostro LVT sia invece a doga rigida, parliamo qui dei nuovi WPC e SPC, è sempre necessario l'utilizzo di un sottopavimento per eliminare uno sgradevole riverbero acustico da calpestio. Molti prodotti di ultima generazione integrano già un tappetino al pavimento, come i nuovi IMPERIAL CORK e la collezione THE NATURALS di COREtec entrambi con uno strato di sughero accoppiato alla doga rigida.

 

 

Esempio di posa su supporto liscio e compatto

 

POSSO UTILIZZARE UN TAPPETINO DA LAMINATO?

La risposta è solamente una: NO!

Dovrò utilizzare uno specifico tappetino per LVT avente una caratteristica tecnica molto importante: un grado di compressione pari o superiore a 400 kPa. Questo dato è necessario per evitare aperture tra le varie doghe dovute ad un sottopavimento troppo morbido che causerebbe il distaccamento delle doghe.

E' molto importante anche la scelta del materiale XPS o poliuretano, vediamo quando è opportuno investire nel sottopavimento.

Il peso specifico e la resistenza a compressione del poliuretano lo rendono più idoneo a situazioni soggette ad alto traffico e in situazione dove è presente un riscaldamento a pavimento, in quanto ha una migiore strasmittanza termica rispetto al più economico XPS. Due ottimi prodotti della gamma Arbiton rappresentano bene le categorie.

Secura LVT Click Smart 1,5 mm:  è un sottopavimento ad alta resistenza con barriera a vapore in XPS/PET per la posa di pavimento LVT a Click rigidi e SPC, con resistenza termica di 0,04 mqK/W è indicato per posa in locali con riscaldamento a pavimento. Resistenza a compressione: 400 kPa con formato a fisarmonica per facilitarne la posa.

Multiprotec LVT:  Sottopavimento ad alta resistenza per LVT, laminati e parquet flottanti composto da poliuretano e minerali. E' dotato di barriera vapore e lo spessore è di soli 1,4 mm. Multiprotect LVT è certificato Bfl-S1 per la reazione al fuoco e può quindi essere utilizzato nei locali pubblici ove questo parametro è richiesto. Resistenza a compressione: 400 kPa

 

 

TAPPETINO ANCHE CON RISCALDAMENTO A PAVIMENTO?

Tappetini specifici non creano nessun problema con un sistema di riscaldamento a pavimento, dobbiamo solo prestare attenzione al materiale con cui sono realizzati e al valore di trasmittanza termica; questo valore indica infatti la resistenza che il materiale esercita nei confronti del calore, minore sarà il dato, minor tempo impiegherà il calore ad arrivare in superficie, il tutto vorrà dire un risparmio dei consumi. Prendiamo ad esempio un sottopavimento realizzato in poliuretano e fibre minerali, il MULTIPROTEC LVT di Arbiton, il materiale stesso conferisce un valore di soli 0,006 mqK/W rendendolo uno dei migliori sottopavimenti per LVT in commercio.